martedì 5 giugno 2012

Lanvin - H&M - Burda... Signore, fate il vostro gioco!

Lanvin è una delle mie case di moda preferite... trovo che gli abiti da uomo siano fantastici, e che quelli da donna abbiano linee e volumi bellissimi.
In un altro post  raccontavo con soddisfazione che mi ero finalmente aggiudicata un'asta Ebay per un vestito e (detto fra molte - molte - molte parentesi) una volta ho fatto copiare dalla sarta una gonna in jeans per me impossibile da realizzare, che avevo visto da Acne a Stoccolma e che costava quanto una rata di mutuo. Curiose? Eccola:


Di recente, Lanvin, che a differenza di alcuni stilisti nostrani non schifa la grande distribuzione dell'abbigliamento (vedi alla voce "Ferrè - buonanima - che intervistato da Vanity Fair dice che catene tipo Zara, H&M ecc sono posti 'diseducativi', che promuovono la volgarità e non la cultura della moda, e una ragazzetta che oggi compra da Zara tra 10 anni dal punto di vista della moda sarà sempre una ragazzetta"), ha creato una collezione niente male per H&M.

Ecco tutte le foto (tratte dal blog Pigchic - http://www.pigchic.com/):
 




 

notevole, eh? Tralasciando la gonna bianca, orribilmente simile a quella che mi sono fatta rifare, vorrei focalizzarmi allegramente sull'abito giallo monospalla nella prima foto... eccolo ingrandito:


Quando il mese scorso o giù di lì sono andata in edicola per Burdastyle (quest'anno prendo tutti i numeri, l'anno prossimo si vedrà) ed ho scoperto a pagina 16-17 questo bel modello ho pensato: e andiamo!


Certo, ci sono meno ruche, ma basta inserire un po' di stoffa in più e metterla doppia per ovviare al problema... la gonna è meno svasata, e che sarà mai... e la fascia in vita può essere sostituita da una cintura.
Il modello è classificato come "facile", ma questo non significa che se - come me - la parte sopra di Burda non rispecchia il vostro fisico non soffrirete le pene dell'inferno per realizzarlo.

Allora, visto che la collezione di Lanvin per H&M (che peraltro era del Novembre 2010) è andata SOLD OUT dopo una settimana, chi tenterà la sorte con Burdasyle?


Una conclusione non richiesta: per fortuna, nella mia provincia meccanica H&M non c'è. Altrimenti anch'io, da patetica ragazzetta "vorrei ma non posso" avrei piantonato il negozio per comprarmi qualcosa (più che qualcosa). Ma con le mie crescenti capacità sartoriali, confido di mettere a segno qualche colpo.  
Rien ne va plus, les jeux sont faits.

Nessun commento:

Posta un commento