mercoledì 1 agosto 2012

Il vestito delle vacanze

Cercavo un antidoto contro il caldo afoso, diverso dai soliti "bere molta acqua" e "non uscire di casa nelle ore più calde", e così me ne sono uscita con questo vestito.


Ne ho fatti due, una per la mia amica S., più romantico e più trasparente, ed uno per me un po' più colorato e coprente.
La foto lascia a desiderare... eravamo al mare, e la mia dolce metà scalpitava per bagnarsi i piedini.

La realizzazione è davvero semplice, l'unica difficoltà è il tipo di tessuto, ma senza taglia-e-cuci temo non sia possibile.
Per fare il vestito, basta tagliare due rettangoli di chiffon o una stoffa analoga, che serviranno per realizzare il corpetto e la gonna; le misure dipendono dalla vostra altezza e circonferenza, tenendo presente che corpetto e gonna non devono essere aderenti né precisi, ma morbidi e svolazzanti.
La fascia in alto, e quella in vita che in foto non si vede, sono invece realizzati in lycra o maglina stretch.
C'è uno spacco laterale, ed un orlo in fondo; ho realizzato entrambi con il piedino per l'orlo arrotolato (che io ho ribattezzato "piedino arrotolino", così mi ricordo anche la sua funzione), ma la stoffa era piuttosto scivolosa e quindi sono rimasti alcuni fili e alcuni punti laschi.
In generale, da perfezionista rompiballe, non sono soddisfatta del risultato, ma la voglia di portare a compimento il lavoro, e di avere qualcosa di fresco e pronto ha prevalso.
Con una sottoveste color carne, l'abito è perfetto per un aperitivo in riva al mare o un gelato pomeridiano... non vedo l'ora!

Nessun commento:

Posta un commento