martedì 30 ottobre 2012

Prove di ristrutturazione

Il meraviglioso clima di allegria che si respirava a Settembre è (purtroppo) durato poco... ho un lavoro a tempo pieno lontano da casa, e spesso la sera anzichè portare avanti i progetti di cucito mi accascio - letteralmente - sul divano, resisto mezz'ora con l'occhio sempre più fessurato e poi migro in camera da letto.

Però ora il tempo stringe, e il refugium peccatorum (ossia la stanza in più in cui nel corso degli anni si è accumulata praticamente ogni cosa) avrà un baby ospite... urge sistemazione!!!
Via le cose inutili - quelle che non si usano - quelle destinate ad occasioni particolari: tutto è finito in garage.
Spostati i mobili, in modo da lasciare un angolo per i grandi, ed il resto della stanza per i piccoli.
Sistemate (quasi...) le varie cose che giravano senza fissa dimora.

Ora, in attesa di rendere i restanti tre angoli abitabili, il quarto andava comunque reso meno caotico. L'idea di realizzare una tenda che fungesse da anta per la libreria è mia, ma non sapevo bene come procedere al montaggio: bucare con chiodini lo scaffale? Incollare con la colla il velcro? Alla fine la mia santa mammina mi ha detto: ma perchè non fai una specie di baldacchino, in modo che la tenda sia completamente removibile? (Retro-pensiero: così potrai lavarla meglio). La proposta della mamma, compreso il sottointeso igienico, mi è molto piaciuta, ed ecco il prima e dopo:


Nessun commento:

Posta un commento