giovedì 21 febbraio 2013

Ancora un po' di Amurr...

Conoscete I MURR?
Io li ho incontrati per la prima volta in una puntata di "Io Donna - Buccia di Banana" in onda sul canale LEI, e di loro mi ha colpito soprattutto la levità: piacevoli, ironici, con un paziente ma umanissimo lavoro di scavo cercavano davvero di scoprire l'io della "buccia" di turno per poterlo esaltare e valorizzare al meglio. E mi sono innamorata!
I MURR sono Antonio e Roberta Murr, fashion consultant, personal shoppers, consulenti di immagine e stile e tanto altro, incluso coppia affiatatissima e blogger.
Qualche tempo fa hanno postato una utilissima visual guida: eccola! Chissà se esiste anche la versione maschile? Oltre a soddisfare la mia curiosità, mi farebbe anche comodo per il lavoro...


giovedì 14 febbraio 2013

Happy Valentine's Day

Il mio innaturato cinismo mi rende sempre più convinta che San Valentino sia davvero la festa dei cioccolatieri, ed in particolare di quelli che si sono comprati la Perugina; non festeggio, non ho mai festeggiato, e non me ne può fregare di meno.

Con queste belle premesse, voglio comunque farvi un regalo, segnalandovi alcuni meravigliosi siti internet da cui è possibile scaricare, gratuitamente, moltissimi cartamodelli.
Iniziamo con POP COUTURE, un sito completamente in francese, deliziosamente in stile fifties, che non ho ancora sperimentato.


Il suo equivalente americano è TIPNUT; rimane un po' meno immediato, ma ha tantissimi spunti, cartamodelli e/o istruzioni.


Infine, e finalmente, una risorsa in italiano: basta registrarsi sul sito BURDAFASHION per poter scaricare i modelli presenti nell'apposita sezione.


Ci sono tantissime risorse sul web, molte delle quali probabilmente a me ignote: aspetto suggerimenti e commenti!!

sabato 9 febbraio 2013

Il mio piccolo super-eroe...


Come promesso, ecco le fasi di lavorazione e le istruzioni del costume da baby - superman.
Purtroppo mi sono ricordata quando avevo ormai finito quasi tutti i pezzi di fare le foto, quindi alcune fasi della lavorazione non sono illustrate, ma vi assicuro che è così semplice che non ci saranno problemi!
Come si vede in foto, per razionalizzare la preparazione, essere certa della vestibilità e tenere al caldo il piccolo non ho cucito la tuta, usandone una blu in mio possesso.
Le restanti parti del costume sono quindi il mantello, la pettorina con lo stemma e la mutanda.
Non ho realizzato gli stivaletti, visto che le proporzioni giocavano a mio sfavore.

1) MANTELLO
Ho usato un bavaglino come modello, ricalcando su stoffa l'apertura per il collo e prolungando la lunghezza sulla base delle misure del piccolo; il cartamodello è fatto a mano, ovviamente con un "centro davanti" da posizionare sulla piegatura della stoffa.


Occorre tagliare due volte (io ho usato cotone per l'esterno e fodera per l'interno, ma anche fodera-fodera o cotone-cotone può benissimo andare) e cucire dritto contro diritto, avendo cura di cucire prima gli automatici per la chiusura, e di lasciare una apertura per risvoltare il tutto.


Basterà poi risvoltare, stirare e fermare con dei piccoli punti a mano.
Un piccolo vezzo sono state le cuciture tipo ricamo sui bordi, in realtà non necessarie.


2) PETTORINA
Ho stampato su normale carta lo stemma di Superman, avendo cura di ingrandire l'immagine ad una misura proporzionata ed al tempo stesso adatta per la tuta.
L'immagine va ritagliata ed incisa fino a lasciare le sole parti che poi saranno di colore rosso, quindi ricalcata AL CONTRARIO ed in tutte le sue parti su stoffa rossa.



Ripetete l'operazione di taglio, questa volta sulla stoffa: tutte le parti interne vanno incise, per l’operazione io ho usato forbicine e tanta pazienza.
La "S" ottenuta va posizionata DRITTA su un ritaglio di stoffa gialla, quindi le parti interne - non i contorni - devono essere cucite (punto zig zag piuttosto fitto... fate delle prove per trovare la misura giusta).
A questo punto, e sempre sul dritto, ricalcate i contorni della “S” segnandoli direttamente sulla stoffa gialla, quindi ritagliate qualche millimetro DENTRO il contorno segnato; la stoffa gialla non deve fuoriuscire, perché nello stemma di Superman il bordo esterno è rosso.
Manca poco, coraggio!
Prendete un ritaglio di stoffa turchese, abbastanza grande da coprire l'eventuale disegno presente sulla tutina (ogni tutina che si rispetti ha un disegno o qualche ricamino) e realizzate gli orli; io ho voluto farli con il punto zig zag al massimo della misura, ma ogni opzione va bene.


Con lo stesso punto zig zag usato per cucire la “S” rossa sulla stoffa gialla, cucite lo stemma ormai pronto sulla stoffa turchese.
Applicate la pettorina sulla tuta; se volete usare la tuta in altre occasioni (come ho fatto io) vi consiglio di usare un semplice punto dritto piuttosto lungo, in modo che la scucitura non sia complicata né che la ciniglia della tutina si rovini.

3) MUTANDA
Superman indossa una semplice mutanda rossa con cintura gialla.
Ho scaricato qui il cartamodello per realizzare le mutande, è in inglese ma molto semplice e comprende anche le cuciture esterne (e posso usarlo anche per realizzare dei pantaloncini per l’estate! - il link su cui fare clic è "Wee Weka Pull-On Training Knickers").



Una volta tagliato il modello ho applicato due strisce gialle a mo' di cinturino,


quindi ho completato la sgambatura


con una striscia di tessuto, ed infine cucito l'elastico sia in vita che sulla sgambatura.



La misura dell'elastico è ovviamente indicativa. Per non sbagliare, e considerando che la mutanda va indossata sopra la tuta, ho misurato la circonferenza di alcune ghettine ed aggiunto 1,5 cm.  
Dal momento che il tessuto usato non è stretch, per avere la vestibilità desiderata ho cucito soltanto uno dei lati, mentre l'altro si chiude con una striscia in velcro.


Un progetto molto semplice, realizzato con la normale macchina da cucire in poche ore di lavoro.
Per una questione di privacy non pubblicherò le foto del bimbo, ma vi assicuro che con il costume da baby-superman è adorabile... buon lavoro e buon carnevale a tutti!


Aggiornamento del 9 Settembre 2013: ho deciso di partecipare al Linky Party #67, quindi...

giovedì 7 febbraio 2013

Baby Carnevale... mamma folle all'opera!

Adoro il Carnevale!
Da piccola ogni anno mia mamma acquistava una rivista (forse era proprio Burda... ma non ricordo) con tantissime illustrazioni di maschere e poi, insieme a mia nonna, cuciva il costume che io avevo scelto.
Ricordo l'enorme tedio delle prove abito, ma anche la soddisfazione con cui di anno in anno interpretavo arlecchino, una zingara, una strega, una ballerina etc etc.

Crescendo, le maschere sono cambiate, e sono passata agli zombie ed al domino, ma la voglia di travestimento non è venuta meno; per fortuna, il mio compagno appoggia questo hobby, e si è prestato ad interpretare qualche ruolo... il sultano (lo scorso anno, insieme alla mia amica La-Cicci) e, qualche tempo fa, persino Braccio di Ferro.
In quella memorabile occasione io, ovviamente, ero mascherata da Olivia, e non vi dico che tristezza quando, nel locale in cui eravamo andati per festeggiare il veglione, un bimbo dapprima contento per aver scovato due adulti in maschera, ha poi mostrato tutta la sua perplessità non sapendo chi fossero Olivia e Braccio di Ferro...

Quest'anno i festeggiamenti da adulti sono stati accantonati: il piccolo è troppo piccolo, anche per una uscita all'aperto se dovesse continuare questa tremenda umidità.
Ma non per questo rinuncio alla mascherata: con le stoffe che ho tra le scorte ed un po' di ingegno, ecco un baby-superman!!


Questo il costume finito, nel prossimo post tutte le istruzioni e le fasi di lavorazione, in tempo per chi volesse a sua volta cimentarsi nell'opera.