lunedì 6 aprile 2015

Coprispalle in angora con intreccio sul davanti

Il coprispalle che ho indossato il giorno del matrimonio l’ho fatto con le mie manine... si tratta di un progetto semplicissimo (sono davvero all’ABC della lavorazione a ferri) ed è fatto in angora con fodera in jersey.
Molto caldo, d’effetto e confortevole, l’unico aspetto negativo è che lascia peli ovunque… ma questa è una caratteristica dell’angora, quindi: prendere o lasciare. Oppure, usare un’altra lana :)
Se volete provare, di seguito tutte le istruzioni

Filato: “Carezza” marca Adriafil, colore 02 bianco; ha una composizione mista (70% angora 20% poliammide 10% lana), è molto morbido e si lavora senza particolari problemi; per il mio coprispalle ho consumato 5 gomitoli.

 (mi sono dimenticata di fare le foto… questa l’ho presa sul sito www.spinayarndevon.co.uk)

Ferri: misura 5; io ho usato i circolari, per gestire meglio le maglie.

Istruzioni:

* Le misure indicate corrispondono ad una taglia 42/44, per cui devono essere adattate alla vostra misura: infatti, il coprispalle deve vestire bene, ossia non cadere né essere troppo stretto al punto da impedire i movimenti. Considerato che l’angora è molto morbida ed estensibile, la misura finale del coprispalle deve essere uguale alla circonferenza del busto misurata includendo le braccia accostate al corpo (nel mio caso 100 cm): l’elasticità del filato sarà sufficiente per realizzare l’incrocio centrale.

1. realizzare il campione come indicato nell’etichetta del filato prescelto; sembra una cavolata, ma è fondamentale per capire quante maglie corrispondono a 10 cm di lavoro, e quindi calcolare quante maglie avviare per il coprispalle

2. avviare N maglie, ossia le maglie necessarie per ottenere la misura del giro-busto (nel mio caso: 250 maglie per 100 cm circa di larghezza), quindi lavorare 1 ferro a maglia dritta ed 1 ferro a rovescio (o maglia rasata) fino a raggiungere una lunghezza di 43 cm circa.

3. chiudere il lavoro; a questo punto si ottiene un rettangolo, sul quale deve essere cucita una striscia in jersey elasticizzato leggermente più grande che avrete tagliato a misura. La striscia va cucita SOLO sui lati lunghi. Io l’ho applicata a mano, ripiegando in dentro l’eccedenza di tessuto per non lasciare orli a vivo.


4. realizzare l’incrocio centrale: afferrare uno dei lati corti, girarlo due volte, appoggiarlo sull’altro lato corto e cucirlo (prima la parte di lana, poi quella di jersey). Bisogna girare due volte in modo che la parte di lana sia visibile: con un solo giro rimarrà visibile la parte interna in jersey.


Ed ecco il risultato finale... foto fatta un soleggiato giorno con la febbre a 39°...

Nessun commento:

Posta un commento