giovedì 14 maggio 2015

Fasciatoio prêt-à-porter richiudibile

Ecco svelata l'identità del misterioso oggetto da bambini... un fasciatoio portatile!!
Chi viaggia con i bimbi piccoli lo sa: spesso i bagni di locali ed autogrill sono dotati di stazioni di cambio con mobili-fasciatoi, ma altrettanto spesso non sono proprio pulite come le vorremmo, o grandi abbastanza per ospitare tutto l’armamentario (pannolini – salviettine – latte detergente etc).

Ecco quindi che ho realizzato questo materassino imbottito per il cambio, facilmente chiudibile e trasportabile, ma soprattutto facilmente realizzabile.

MATERIALE OCCORRENTE:
Spugna di cotone: cm 53 x 76
Imbottitura (ovattina) alta cm 5: cm 48 x 70
Cotone bianco: cm 48 x 70
Trapuntino: cm 53 x 76
Elastico alto cm 5-6: cm 52

ISTRUZIONI

1) Imbottitura interna
Tracciare una linea con gesso o matita cancellabile al centro del cotone, in modo da avere una linea da seguire per cucire diritto.


Sovrapporre il cotone alla parte non foderata dell’ovattina, appuntare (o imbastire) e cucire lungo la linea precedentemente segnata; questa cucitura serve per due ragioni: fissare il cotone all’ovattina, e fornire una linea di piega per chiudere il materassino. Non deve tenere nulla, per cui l’ho realizzata con il punto dritto e con lo zig zag, entrambi alla massima ampiezza possibile.
Opzionale: realizzare altre due cuciture parallele rispetto a quella centrale, se volete fissare meglio l’ovattina.


2) Fodera esterna
Rifinire a taglia e cuci o con punto zig zag la spugna di cotone (non è necessario, ma evita di lavorare con tutti quei filetti che svolazzano ovunque)


Cucire l’elastico sul trapuntino, posizionandolo a filo del bordo esterno come in foto; io ho fatto tre passate con il punto zig zag.


 Ho anche applicato la mia etichetta personalizzata “100% Ri-Twenty”.


Sovrapporre, dritto contro dritto, il trapuntino e la spugna di cotone, e cucire i margini, lasciando un’apertura di circa 10-15 cm per infilare l’imbottitura.
Rifilare in diagonale i bordi
Risvoltare


3) Comporre il materassino
Inserire l’imbottitura all’interno della fodera
Piegare verso l’interno i bordi liberi e cucire.


Il materassino è pronto. L’elastico permette di richiuderlo arrotolandolo tipo sacco a pelo, ma ovviamente è possibile piegarlo come si vuole.



2 commenti:

  1. Ottima idea! Non ho bimbi ma vedo in che condizioni sono in genere i bagni dei luoghi pubblici... un fasciatoio portatile e comodo da riporre è sicuramente utilissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberta! La tua omonima (mamma dei gemellini) mi ha detto che porterà il materassino al mare, per rendere più confortevole l'appoggio..

      Elimina