martedì 1 dicembre 2015

In maniche di camicia e braghe di tela di genova



Qualche settimana fa (qui) avevo accennato ad un generico “piano di cucito” e progetti vari.
Incredibilmente, ho realizzato un capo tra quelli che mi ero ripromessa di cucire!
Si tratta della camicia – suora laica ispirazione Max Mara, cioè questa


Anziché il denim, ho usato un cotone elasticizzato di media pesantezza… volevo qualcosa di “coprente” e robusto.


Il cartamodello l’ho ricavato dal modello n.115, uscito su BurdaStyle di Dicembre 2013, a cui ho apportato le seguenti varianti:
1- Ho aperto uno spacco laterale
2- Ho creato una curva sullo spacco laterale, ma solo sul davanti
3 - Ho accorciato il davanti di 10 cm ed il dietro di 5 cm
Queste tre modifiche mi hanno permesso di riprodurre uno dei dettagli che mi avevano colpito, lo spacco laterale asimmetrico


Per l’orlo, ho lasciato un margine di 1 cm e l’ho rifinito con una striscia di stoffa (tagliata non in sbieco).
Altre modifiche apportate al cartamodello BurdaStyle:
- Ho realizzato i polsini alti 6 cm (ossia 12, ripiegati nel mezzo)
- Ho accorciato le maniche di 13 cm, per creare un effetto sette ottavi
Ed ecco il risultato finale (con faccia anestetizzata dal freddo); non lasciatevi ingannare dal titolo del post, il denim è RTW, un paio di jeans comprati tanti anni fa!

Nessun commento:

Posta un commento