lunedì 29 febbraio 2016

Abito a incrocio Kielo

Attenzione: questo post contiene una buona dose di anni settanta

Gennaio per me è un mese di indolenza: i postumi delle festività, il Carnevale a ridosso (ed il costume per il nano da realizzare), varie ed eventuali… alla fine ho avuto poco tempo e cucito poco.
Però ho scelto bene il cartamodello, perché l’abito Kielo di Named Clothing si è rivelato semplice e veloce da fare ma al tempo stesso di grande effetto.


Lo scorso Novembre era stato pubblicato e messo a disposizione gratuitamente (a grande richiesta) il cartamodello con relative istruzioni della manica, per completare il vestito che altrimenti ne era sprovvisto (qui il blog del sito Named Pattern, con tutte le indicazioni).


Ho atteso i saldi prenatalizi – nella pagina Facebook di Named Saara e Laura fanno sempre uno speciale calendario dell’avvento – per acquistare il modello in pdf, che preferisco a posto del cartaceo.

Sono particolarmente soddisfatta, perché questo modello (un “wrap dress” molto particolare) a differenza del tradizione abito a vestaglia / a incrocio sta bene praticamente a chiunque… ho già ricevuto delle richieste di realizzarlo!!
Come si vede in foto, oltre all'aggiunta delle maniche ho anche accorciato la lunghezza.
Devo inoltre ringraziare Tiz e Chiara, del mio corso di cucito, che mi hanno spiegato come rifinire lo scollo.

Abbinato come ho fatto io con gli stivali con il tacco, a mio avviso fa tanto anni settanta; abbiamo fatto le foto a casa di un’amica, un pomeriggio che avevo voglia di “posare”… ma senza prendermi troppo sul serio!




venerdì 26 febbraio 2016

Giovane cavaliere di nobili natali


Pronti via, ecco il tutorial per realizzare il costume da cavaliere.
* Ho fatto le foto mentre stavo effettivamente cucendo il costume, quindi per la maggior parte a notte fonda… la qualità ne risente; laddove possibile, ho inserito dei disegni; abbiate pazienza *
Tutte le misure indicate sono adatte per una altezza di 100 cm circa.


Mantello:
Nel file pdf (scaricabile dal link a fondo post) lo schema per realizzare il mantello.
Nel mondo che vorrei, profilo tutto con il nastro in sbieco, e sempre con il nastro in sbieco creo i laccetti.
Nella realtà, ho usato una stoffa INCUCIBILE (ecco perché me l’avevano regalata!!!), e sono stata in grado di mettere solo il nastro in sbieco sullo scollo.
Sul dietro, ho aggiunto uno scudo tipo crociato (solo dopo averlo finito mi sono accorta che ricorda lo stemma della vecchia DC) 


Tunica:
ricavata da una vecchia t-shirt a cui avevo tagliato le maniche, larga 40 cm e lunga 60 cm circa.
In alternativa, cucite una tunica base che abbia le stesse misure; sarebbe preferibile usare la maglina, o comunque un tessuto con un minimo di elasticità.

Stemma araldico:
Usando come base lo scudo scaricabile dal link a fondo post create il vostro stemma araldico!
Io ho usato la torre, che richiama il cognome del piccolo cavaliere, e un immancabile dragone. Google immagini è una miniera d’oro, e non serve complicarsi ulteriormente la vita… 

 

 


Cintura:
Occorrente: elastico alto 2,5 cm e lungo 50 cm + due rettangoli di feltro o pannolenci (sarà la fibbia) alti 3 cm larghi 5 cm + una striscia di stoffa alta 7 cm e lunga 68 cm.
1- Cucite la stoffa, dritto contro dritto, sul lato lungo.
Spostate la cucitura al centro, posizionate un capo dell’elastico ad una delle estremità e cucite (se possibile con il punto elastico, altrimenti zig zag), quindi risvoltate il tutto.
2 - Cucite il velcro sul lato della stoffa già chiuso, in cui l’elastico è stato cucito, e su uno dei rettangoli di feltro.
Cucite l’elastico dal lato della cintura rimasto libero.
3 - Decorate a piacere (ma anche no) il rettangolo di feltro senza velcro (se leggete le ultime parole per tre volte di fila vi apparirà Mago Merlino...). Io ho fatto una D con il punto zig zag alla massima ampiezza e minima lunghezza.
4 - Accostate i due rettangoli di feltro, inserendo in mezzo la cintura. Ovviamente, la parte con il velcro dovrà essere posizionata verso il basso e la parte decorata verso l'alto. Non serve scriverlo, ma fa volume. Cucite



 

Completano il costume spada e scudo.
Per fare un lavoro dignitoso, avrei dovuto aggiungere anche le ghette per coprire le scarpe, e magari un cappuccio a simulare la cotta di maglia, ma la verità è che non ne ho avuto il tempo…

potete scaricare un file pdf con lo scudo base per realizzare lo stemma araldico e 
uno schema per tagliare il mantello

Se usate questo tutorial per fare dei costumi mi piacerebbe vedere i risultati.

lunedì 22 febbraio 2016

Le donne, i cavalier, l'arme, gli amori

È arrivato – e pure passato - Carnevale!!!
E anche quest’anno, mio figlio si è beccato un costume cucito da me, ma scelto da lui.


Uno che gira per casa conciato in questo modo, urlando “cavaliere! cavaliere!” secondo voi da cosa ha scelto di mascherarsi?
Ecco, appunto.


La check-list della mascherata prevede:
- spada + scudo acquistati in un infimo negozietto
- elmo in feltro, le cui misure sono state ricavate dall’amatissimo elmo - pandoro
- mantello nero
- tunica rossa, mia ex-tshirt con stemma della nostra casata (aehm)
- cintura con porta spada

Inoltre, visto che ci tengo alla massima vestibilità e comodità, calzamaglia grigia e maglietta di cotone.
In un post a parte tutte le fasi di lavorazioni, ed il tutorial per realizzare il costume da cavaliere, stay tuned!